miércoles, 19 de agosto de 2015

L'URLO

Ti pare di consumarti nell'esasperazione, sei una particella staccata dal mondo, la sofferenza ti schiaccia il petto con un dolore ansimante, ti manca il respiro, ti tremano le mani, fai fatica a respirare, i secondi si fanno eterni, il tempo non passa piú, ti senti in una trappola senza via di uscita. Non urlare, se lo fai, si scaglieranno contro di te, il mondo é crudele con la debolezza, con la fragilità, ma si spaventa dei forti.

No hay comentarios: