viernes, 15 de mayo de 2015

GOCCIOLINE DI PENSIERI...


Col permesso di un' attualità che richiede di essere il centro dell'attenzione, continueró a scrivere di argomenti svagati. 
Oggi mentre camminavo sotto un ombrello che mi riparava dalle tipiche goccioline fitte basche, mi é venuto in mente quanto la società ci chieda a noi donne.  Dobbiamo essere non solo in ordine, ma il piú belle possibile, magre magrissime, con la pelle esente da macchie o impurità e bella liscia senza nemmeno una piega, come se mai una lacrima di allegria o dolore avesse lasciato la sua impronta sul nostro  cuoio. Abbiamo bisogno anche di avere una testa bella intelligente con delle capacità di autocontrollo emotivo, altrimenti rimarremo soltanto donne oggetto e rognose. Se non diamo alla luce al meno un figlio, non sapremo cosa sia l'amore per un bambino perché "se non l'hai portato dentro di te non lo puoi sentire" come dicono le donne piú anziane. Il posto di lavoro non ci deve mancare, ci vogliono con la testa impegnata e portando a casa moneta, ma senza trascurare i mestieri che tradizionalmente ci hanno sempre indossato, quelli casalinghi: bucati, mangiare, perché sapete che l'uomo va preso anche per la gola...ma non per strozzarlo, intendiamoci, per riempirgli la panza, stordirlo e farlo ingrassare come a un maialino.
Eh vabbé, impegnativa gara che abbiamo le donne tra di noi, ecco perché c'è sempre di mezzo la gelosia, la competizione, l'invidia...secondo me, bisogna dare un calcio a questo destino che la società ci impone, fare di ognuna di noi una singola persona con i propri difetti e pregi, non c'è nulla di piú dannoso  delle comunità che fanno sparire le diverstà individuali.

No hay comentarios: