domingo, 3 de enero de 2010

SAPORI DI MARE


Per assaporare una terrina di bacalá crudo con peperoni, i passi che dovete seguire sono questi: Ammollare e dissalare il bacalá mettendolo prima in acqua per 36 ore, cambiandola 5-6 volte. Fatto questo lavoro, si rompe il bacalá facendolo a pezzetti ne´ molto grossi ne´ molto piccini, una cosa giusta, e li mettete in una terrina; poi riempite un piccolo contenitore con questi ingredienti: olio extra vergine d’oliva, aceto ed il succo di un limone, sbatteteli insieme ed ottenete un intingolo che aggiungerete successivamente al bacalá.Lasciatelo marinare per una notte.
Questa é una ricetta puramente casalinga, in cucina ognuno é “chef”, spero di trasmettervi genuini e autentici sapori di mare.
Le esperienze della mia vita mi hanno permesso di conoscere bene la cittá di Genova, dove ho riscontrato una cultura diversa dalla mia, che é atlantica, cosí´ in Liguria ho potuto assaporare un’altra gastronomia, meno grassa, dove, come da noi al nord della Spagna, il pesce é protagonista sulla tavola della cucina casalinga.
Mi piace molto fare passeggiate spensierate e senza fretta tra i vicoli genovesi, i cosidetti caruggi, dove mentre cammini senti il profumo di basilico che scappa dalle finestre delle vecchie case tutte colorate con le persiane mezzo chiuse.
Le culture che si sviluppano a contatto con il mare hanno un denominatore comune: sapori e profumi della loro gastronomia sono sempre meno pesanti di quella dei rispettivi entroterra le cui ricette sono piú ricche di condimenti grassi e dai forti gusti.
Personalmente non ce la farei ad allontanarmi molto tempo da una terra senza mare, senza i suoi profumi, senza il suo vento, burrascoso o di brezza che sia, a seconda della stagione.

No hay comentarios: